Picnic al Pian della Mussa

Una piacevole gita al fresco per spezzare la calura Torinese…

image

image

Con qualche piccola marmotta curiosa a farci compagnia…

image

image

…e per finire un caffè al Rifugio Cirié accompagnati da piacevoli note…

image

image

Al rientro, piccola sosta a un trogolo d’acqua per riempire le borracce e soffermarsi a leggere qualche informazione locale…

image

La natura è il posto più bello dove passare l’eternità

MEDICINA ONLINE

Dott Emilio Alessio Loiacono Medico Chirurgo Estetico Medicina Estetica Roma NATURA POSTO PIU BELLO DOVE PASSARE ETERNITA Mondo Amore Vita Morte Radiofrequenza Ruga Cavitazione Cellulite Pulsa Peeling Pressoterapia Linfodrenante Dietologo DermatoloQuando morirò tornerò ad essere parte della natura, contribuirò al suo incantevole divenire, parteciperò ai suoi colori, ai suoi odori, ai suoi gusti, diventerò un’arancia, o magari un papavero, o magari…

Le mie molecole diventeranno le corna di un robusto stambecco della Carinzia, oppure il lungo esofago di una giraffa della savana subsahariana, o forse le colorate ali di una farfalla solitaria di Villa Borghese.

Diventerò una Tedradenia Riparia e diffonderò nell’aria il migliore odore di incenso che abbiate mai odorato, o forse diventerò clorofilla e donerò ossigeno ad i miei ed ai vostri nipoti, diventerò mais e regalerò un sorriso ad un bambino affamato della Tanzania.

Le mie molecole diventeranno il substrato di un enzima e catalizzerò miliardi di reazioni chimiche, diventeranno serotonina che salverà la vita ad una persona triste, parteciperanno al ciclo degli acidi tricarbossilici facendo respirare una cellula.

Sarò la sabbia fine e rovente del deserto di Thar…

View original post 96 altre parole

“Naufragio in alta quota” a Borgaro – 16.06.2015

Interessante! Spero proprio di non mancare!

Ventefioca

Il Circolo Letture Corsare prende in prestito la Cascina Nuova di Borgaro e nei mesi di giugno, luglio e settembre propone una nutrita serie di incontri con scrittori.

naufragio-ad-alta-quotaLa prima serata è il 16 giugno – martedì prossimo – alle ore 21. A varare la rassegna sarà Lucia Pozzo, che ci parlerà del suo libro “Naufragio in alta quota”. I termini marinareschi non sono usati a sproposito, visto che Lucia dal 1980 vive facendo lo skipper, ovvero conducendo per i mari barche a vela, preferibilmente d’epoca, preferibilmente in legno, preferibilmente ultracentenarie. Ha al suo attivo due giri del mondo, una quindicina di traversate dell’Atlantico e innumerevoli regate. Eppure, a un certo punto della vita, Lucia sente il bisogno di mettere piede a terra in maniera un po’ più radicata del frequentare per pochi giorni all’anno una stanza nella casa dei genitori, a Torino. Dopo aver meditato un po’ sulle…

View original post 113 altre parole