Il nostro pane

Allora, se il buon risultato della prima volta lo attribuisco alla fortuna (chiamiamola così!) del principiante, la seconda volta ben riuscita la attribuisco alla…”sei stata brava”!!! E allora vale la pena fare un’altro articolo sull’argomento. Scherzi a parte, merito di Benedetta. È da un bel po’di tempo che seguo il suo blog “fatto in casa da Benedetta“e, con l’aiuto dei suoi video, devo dire che il risultato è ottimo. Il pane che ho fatto è proprio una delle sue ricette “il pane comodo”. Semplice e buonissimo, come il pane di una volta.

Ingredienti:

  • 400 gr di farina 0 (io ho usato farina “00”)
  • 300 ml di acqua
  • 2 gr di lievito di birra disidratato (oppure 4 o 5 g di quello fresco, già che c’è l’avevo in frigo!)
  • ½ cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
Come si presenta dopo una ventina di ore di lievitazione in frigo.

La ricetta super mega slurp! 😋

Procedimento:

  1. Versare la farina in una ciotola, unite il lievito di birra disidratato, mezzo cucchiaino di zucchero e il sale e mescolare direttamente con le mani.
  2. Versare questo composto, poco alla volta e continuando a mescolare con una forchetta, dentro un’altra ciotola contenente l’acqua.
  3. Incorporata tutta la farina, fare riposare l’impasto a temperatura ambiente e coperto da pellicola per circa 15 minuti.
  4. Riprendere la ciotola e girare l’impasto con l’aiuto di una spatola. Coprire con la pellicola e farlo riposare per altri 10 minuti. Ripetere questa operazione ancora 2-3 volte.
  5. Adesso mettere la ciotola all’interno del frigo con la pellicola trasparente a proteggerla, e farla riposare per il tempo preferito, da un minimo di 6 ore ad un massimo di 24 ore.
  6. Poco prima di mettere il pane a cuocere, infarinare un piano di lavoro e versare il composto (la sua consistenza sarà piuttosto appiccicosa).
  7. Allargare con le dita per creare un rettangolo, quindi piegarlo a libro prima da un lato e poi dall’altro.
  8. Dargli la forma di una palla e trasferirlo in una ciotola coperta con un panno da cucina abbondantemente infarinato.
  9. Attendere che raddoppi di volume, ci vorrà circa 1 ora, 1 ora e ½. Avvenuta anche questa lievitazione, trasferire una pentola di acciaio (o di ceramica…io ho usato questa, vedi foto!) di circa 20 cm di diametro nel forno preriscaldato a 230°C e fatela scaldare. Mi raccomando, se usate la pentola di acciaio, assicuratevi che non abbia i manici di plastica… altrimenti, sai che casino nel forno!!!😂😂😂
  10. Trasferire quindi il pane al suo interno e coprirlo con un coperchio. Fare cuocere a 230°C per 30 minuti, poi, senza coperchio, a 220°C per altri 20 minuti, finché si sarà formata una crosticina dorata. Il pane è pronto.
  11. Lasciare raffreddare in una griglia.
Momento delle “pieghe”.

Godetevi il profumo durante la cottura e gustatevi tutta la bontà del vostro pane!🍞

Fatto le pieghe, ecco il risultato dopo circa 2 ore di lievitazione a temperatura ambiente.
Il mio padellino 👩‍🍳
Dopo circa mezz’oretta di cottura, tolgo il coperchio e cuocio in forno ancora una ventina di minuti.
Risultato finale!
Slurp..slurp!!

Fatemi sapere com’è andata, sono curiosa!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: