🌸 Genziana 🌸

Ormai avete capito quanto mi appassiona il tema “erbe” & ‘Co.

Non è bellissima?! ⬇️⬇️⬇️⬇️⬇️

La Genziana, simbolo della DETERMINAZIONE, é un fiore che cresce prevalentemente in altra montagna, tra le radure in prossimità di rocce e pietraie.

Una delicata pianta di poco centimetri che sfida un terreno ed un clima al limite! Le Genziane, di solito, sono esposte sia al sole cocente estivo che al rogito credo invernale.

In Italia possiamo ammirarla su tutto l’arco alpino, a partire dal aiutarla deve il suo nome all’ultimo re illirico, Gentius, che scoprì le proprietà benefiche nella sua radice.

La leggenda narra di una pastorella delle Dolomiti, Genziana, che veniva disprezzata dalla gente del posto per il colore del suoi occhi.

Erano di un blu talmente intenso che pensavano l’avesse rubato al lago di montagna.

Allora il lago, irato, di indotto dalle fate dei boschi a trasformarla in una di loro perché aveva delle doti canore meravigliose.

La pastorella si rifiutò di unirsi al mondo fatato, ma questo fece arrabbiare moltissimo il lago che mostrandosi a ml suo cospetto se ne innamorò perdutamente.

La chiese in sposa, ma ella si rifiutò. Il lago si arrabbió talmente tanto che la travolse con un’onda che finì per annegarla.

Fu da quel giorno che intorno al lago nacquero questo fiori blu come gli occhi di Genziana.

Curioso vero?

Alla prossima!!! 🙂

Pr-equinozio d’autunno

E se anche “papino” è in festa… Allora via, zainetto in spalla, si parte subito per la montagna; direzione Usseglio -Frazione Malciaussia.

Con qualche nube cirriforme qua e là, e la brezza preautunnale ci facciamo coccolare dai profumi e i colori della natura che piano piano si prepara a cambiare volto.

Ma non oggi, dove gli alpeggi di mucche e pecore che pascolano felici continuano la loro pausa ristoratrice estiva.

Un giretto vicino al lago, il tempo di salutare qualche amichetto che si gode i raggi di un sole di fine settembre (quasi).

Picnic al Pian della Mussa

Una piacevole gita al fresco per spezzare la calura Torinese…

image

image

Con qualche piccola marmotta curiosa a farci compagnia…

image

image

…e per finire un caffè al Rifugio Cirié accompagnati da piacevoli note…

image

image

Al rientro, piccola sosta a un trogolo d’acqua per riempire le borracce e soffermarsi a leggere qualche informazione locale…

image