Cambia…menti

Già un bel po’di anni fa, mi era capitato di avere un periodo un po’ di “riflessione”, definiamolo cosí. In realtà non era una vera propria riflessione, ma bensì sentivo in me la forte sensazione che stava per cambiare qualcosa, di dover cambiare qualcosa! Una sorta di sesto senso molto intenso che mi spingeva a voler fare dei cambiamenti. Inizialmente erano pensieri ad occhi aperti. Man mano succedeva che andavo sempre di più alla ricerca di un qualcosa che mi desse l’occasione di poter cambiare. Ovviamente il tutto, non perché avessi particolari capricci per la testa, ma perché c’era qualcosa che non bastava nella realtà di quel momento. Una quotidianità che mi stava stretta e che non mi soddisfava più e, di conseguenza, non mi rendeva per niente felice. Ricordo molto bene le sensazioni di quei momenti, il coraggio di fare certe scelte e prendere determinate strade. Poi un bel giorno, mi convinsi e presi una decisione e con un pizzico di coraggio feci la mia scelta! Beh, che dire ad oggi posso solo ringraziare quella scelta se posso godere di ciò che ho. Però, adesso ci risiamo; a distanza di anni, come in un “dejavou” mi ritrovo a voler fare una scelta, un nuovo coraggioso cambiamento! Avrò lo stesso coraggio?

Nel frattempo mi rivolgo alla mia amata Luna… mia fedele consigliera.

Un pensiero non molto nascosto

Non sempre riesco a usare la cosiddetta diplomazia e quindi dico quello che penso “schietta e sincera”. Quell’impulsivitá che mi accompagna fin dalla nascita e che, talvolta, mi ha dato grandi soddisfazioni! Le conseguenze?!?! Beh, naturalmente, tenendone conto, o magari non sempre, ma mai nascondendomi dietro un dito…o che qualcuno pagasse per me! C’ho sempre sempre..sempre messo la faccia! Comunque, mi sta ricapitando la stessa sensazione di circa vent’anni fa, quando volevo cambiare qualcosa e il mio sesto senso, o per meglio dire, in cuor mio, sentivo che ciò che avrei fatto, non so perché ma mi avrebbe fatto state bene e, di conseguenza, resa felice. Il tempo mi ha dato ragione! Giusto appunto mi è venuta in mente una frase di Leonardo da Vinci (che adoro!):

 «Perché si vede più certa la cosa l’occhio ne’ sogni che colla immaginazione stando desto».

Avevo sicuramente nessuna certezza ne tanto più garanzie, ma mi bastava solo il bel pensiero e l’euforico palpitio del mio cuore, che come una “valchiria”avrei affrontato tutto e tutti!…e come quella volta sto di nuovo inseguendo un sogno, un bellissimo sogno; e se è vero che il futuro appartiene a chi crede nella bellezza dei propri sogni…..

Punto di vista

Mettiamo subito i puntini sulle “i”! Non sono una che la manda a dire, ma quando ci vuole ci vuole! Premetto l’ordine delle “qualità” è meramente casuale, come mi vengono in mente: gradassi, bugiardi, invadenti, conformisti, artificiosi, opportunisti, vanitosi, petulanti, esibizionisti, rumorosi, sbaciucchioni, invidiosi, ipocriti, volta gabbana, paraculati, raccomandati, leccaculi, falsi, disonesti, permalosi..sicuramente qualcuno l’ho lasciato indietro, spero che non se la prenda tanto. Se non sapete godervi la vita almeno non rovinate quella degli altri. Allora che vi venga resa l’indifferenza!
William Shakespeare diceva:
Mi sento sempre felice sai perché? Perché non aspetto niente da nessuno; aspettare sempre fa male. I problemi non sono eterni, hanno sempre una soluzione, l’unica cosa che non ha rimedio é la morte. Non permettere a nessuno di insultarti, umiliarti o abbassare la tua autostima. Le urla sono lo strumento dei codardi, di chi non ragiona.
Incontreremo sempre persone che ci considereranno colpevoli dei loro guai, e ognuno riceve ciò che merita. Bisogna essere forti e sollevarsi dalle cadute che ci pone la vita, per ricordarci che dopo il tunnel oscuro e pieno di solitudine, arrivano cose molto buone ” Non esiste male che non passi al bene”. Per questo godi la vita perché é molto corta, per questo amala, sii felice e sempre sorridi, vivi solo intensamente per te stesso e attraverso te stesso, ricorda:
Prima di discutere…Respira
Prima di parlare…Ascolta
Prima di criticare….Esaminati
Prima di scrivere…. Pensa
Prima di ferire…. Senti
Prima di arrenderti…. Tenta
Prima di morire….. VIVI!!
La relazione migliore non é quella con una persona perfetta, ma quella nella quale ciascun individuo impara a vivere, con i difetti dell’altro e ammirando le sue qualità.
Chi non da valore a ciò che ha, un giorno si lamenterà per averlo perso e chi fa del male un giorno riceverà ciò che si merita.
Se vuoi essere felice, rendi felice qualcuno, se desideri ricevere, dona un poco di te, circondati di brave persone e sii una di quelle.
Ricorda, a volte quando meno te lo aspetti ci sarà chi ti farà vivere belle esperienze!
Non rovinare mai il tuo presente per un passato che non ha futuro.
Una persona forte sa come mantenere in ordine la sua vita. Anche con le lacrime negli occhi, si aggiusta per dire con un sorriso, STO BENE.

Decisioni

Proprio perché mi ritrovo davanti all’ennesima decisione di vita da prendere…penso che queste parole caschino a fagiolo!

Gocce di colore

Riflessioni - DecisioniVorrei dedicare questo post a tutte le persone che si trovano in un momento particolare della propria vita, il momento delle scelte, del decidere.
Sono momenti difficili in cui quello che si vede (il com’è la propria vita, il com’è stato il proprio passato) non sempre piace anzi, a volte quello che appare ai propri occhi è qualcosa che non si sarebbe mai creduto (voluto) possibile.
Questi momenti, quasi di stallo, sono come dei bivi, degli incroci in cui ci viene chiesto di decidere da che parte andare, sempre dritto per la strada che si stà percorrendo o cambiando direzione, per andare verso un luogo nuovo, sconosciuto, che può fare tanta paura.

Decidere non è mai facile, tutt’altro, è così difficile che magari si rimane fermi li, immobili, pensando e ripendando a quale sia la cosa migliore da fare, quale la strada giusta da prendere.
Ecco, a tutte le persone…

View original post 190 altre parole

Frammenti I

Faccia a faccia con la ciurma e un paio di amici, presto o tardi faccio i conti con la macchina del tempo. Per un istante mi soffermo e guardo l’orizzonte che non ha più bisogno di essere una soluzione.Alcune risposte le trovo dal vento che si fa sentire proprio al momento giusto.E mentre il secondo capitolo della mia vita è là che mi aspetta, mi ritrovo nuovamente di fronte alle porte del destino. Una scelta da fare e una strada da seguire. Il cuore sussulta che potrebbe essere molto più difficile di quanto mi costerebbe un suo sapere. Allora non mi resta che sollevare l’ancora e salpare…

Buone feste!

BUON NATALE..BUON ANNO..BUONE FESTE..BUONA VITA!!! Che magia il Natale e che magia festeggiare le feste con le nostre piccole “pucciottose”..e già!…l’anno scorso c’era Isotta a riempire i nostri cuori di felicità.Quest’anno c’è anche Adelaide, che con sua sorella fanno dei “casini”! E allora quale migliore occasione per augurarvi un magnifico Natale e che possiate avere tutto ciò che volete per essere felici..AUGURI AUGURI AUGURI
https://www.youtube.com/watch?v=vNsEEvRMtGI&feature=youtube_gdata_player

Bye Bye

Il serbatoio emozionale – seconda puntata

Allora, dove ero rimasta…?!?!? Ah sì, al contatto fisico!

Di sicuro è un tipo di comunicazione, quella del contatto fisico, che tutti noi percepiamo, ma sulla quale alcuni di noi sono più portati e altri meno. E’ certo però, che per i bambini, il contatto fisico è una delle modalità di comunicare più efficaci e che sentono di più.

“In effetti molti genitori toccano i loro figli solo quando è necessario; sembra che non siano consapevoli di quanto i loro bambini abbiano bisogno di essere toccati e di come sia facile, per loro, servirsene per tenere il serbatoio emozionale dei loro figli pieno d’amore incondizionato.”

E’ facile usare il contatto fisico per counicare con i nostri bambini. Ci sono molteplici occasioni per farlo e nelle diverse età.

Ad esempio, i bambini piccoli, lattanti, prima dell’anno che vengono presi in braccio fequentemente, abbracciati, baciati, sviluppano una vita emozionale più sana di quelli che vengono lasciati per lunghi periodi di tempo senza contatto fisico.  Consideriamo i corsi di massaggio infantile che vengono proposti gratuitamente dai consultori e dai reparti nido degli ospedali. Sono corsi che si fanno intorno ai 2 mesi di età e sono bellissimi per imparare il linguaggio del contatto fisico. Passate del tempo a giocare con il vostro piccol, mettetelo coricato con voi, steso sulla vostra pancia e sussurategli delle frasi rassicuranti. Guardatelo negli ochhi e sorridetegli. Guardate questo filmato

http://www.youtube.com/watch?v=1PwwbYPxfIg

Pensate che non sarà più facile per questo bambino addormentarsi dolcemente e superare le piccole difficoltà dei mal di pancia e dei brutti sogni?!?!

Pasqua tanto desiata, in un giorno è passata…

Buona Primavera e buona Pasqua!!!

Non mi sono persa!! E’ che tra le faccende quotidiane, marito e figlia…e naturalmente progetti a cui sto lavorando…beh, non mi annoio sicuro!!!

Quali progetti?!?! CURIOSI!! Non ve lo dico, ma quanto prima vi svelerò qualcosina…giusto giusto un assaggino.

Comunqe, non cambiamo discorso…

UOMINIIII e DONNEEE!!..qualunque fede voi abbiate ed in qualsiasi cosa crediate, una cosa è certa: le antiche tradizioni ci offrono tutta una serie di miti legati alla primavera, che hanno al loro centro l’idea di un sacrificio a cui segue una rinascita o resurrezione (come preferite!).

Infatti, non a caso, l’uovo, di qualsiasi natura lo preferiate, è da sempre (e per qualsiasi cultura), simbolo di vita, di creazione e di rinascita.

Pertanto, qualunque sia la nostra credenza, questo è un periodo in cui celebriamo la rinascita a nuova vita, il trionfo della luce sul buio e sulla morte.

Per chi volesse approfondire sull’argomento ecco qualche riferiento Ostara – Eostre, 21 Marzo (equinozio di primavera):

– Divinità Dee giovani e Dei morti e risorti: Persefone, Kore, Blodeuwedd, Cybele, Gaia, Iside, Cernunno, Tammuz, Osiride, Mitra

– simboli: uovo, nidi, i bozzoli, la luna nuova

– colori: rosa, giallo paglierino, bianco, viola

– erbe: trifoglio, croco, bucaneve, narciso, gelsomino, zafferano irlandese, zenzero

– pietre: opale, acquamarina, quarzo e pietra di luna

– animali:  lepre, cavallo, agnello (che a causa del solito malinteso religioso, ogni anno, passa inosservata questa “strage degl’innocenti”), unicorno (creatura mitica, ma pura e meravigliosa)

Buona Vita a tutti!!!